Cinghiale Corrente

Questo tipo di esercizio si esegue sparando in piedi, sbracciati, senza appoggio, su sagoma “bifronte” raffigurante cinghiale in corsa alla distanza minima di 35 e alla massima di 50 metri (a discrezione dell’organizzazione).

Seguendo le direttive del Giudice di gara o del Direttore di tiro, il tiratore si avvicina alla pedana di tiro con l’arma nel fodero o visibilmente scarica, e solo al comando “caricare” può estrarla dal fodero e/o caricarla con al massimo due colpi alla volta.

In entrambe le corse il tiratore dovrà dare il “via” per la partenza dell’esercizio e durante l’attraversamento sparare due colpi sulla sagoma, cercando di colpirne la parte centrale contraddistinta da un cerchio bianco, del valore di punti 10. Nei punti di partenza e arrivo la sagoma è coperta. È consentito ingaggiare la sagoma con il fucile sbracciato, dalla posizione di “pronto”. Il cartello sarà annullato se si riscontrerà un numero di colpi superiore a quelli ammessi.

 

In alternativa alla sagoma bifronte viene usata a volte la sagoma monofronte, per un tiro di allenamento caccia più realistico e meno competitivo, dove le marcature del bersaglio corrispondono all'area cardiopolmonare.

Presso il TSN di Sassuolo è presente un impianto di tiro al cinghiale corrente d'avanguardia, realizzato all'aperto anche allo scopo di simulare al meglio la caccia dall'altana o di battuta. L'impianto è aperto su prenotazione e si richiede un minimo approssimativo di una decina di tiratori, in quanto per poterne usufruire è necessaria la presenza di un Direttore di Tiro specificatamente dedicato al controllo delle operazioni di tiro sul medesimo, essendo ubicato fuori dalla linea di vista delle altre strutture vigilate.

Per prenotazioni e domande e' possibile rivolgersi alla segreteria

Contattaci

Clicca sul link qui sotto per richiedere informazioni sul nostro poligono.

Richiedi Info

Clicca sul link qui sotto per vedere gli orari di apertura e la gestione dei vari campi di tiro.

Orari

Login utenti